The culture behind a Megazord: Power Rangers Beast Morphers

17 Feb

Welcome back to my blog. I haven’t mentioned in another article, but the company that will hold the rights to Power Rangers’ toylines from 2019 onwards will be Hasbro, replacing Bandai after 25 years.

As such, they revealed a brand new logo, right after they announced casting for the 2019 season would begin soon.

Continua a leggere

Annunci

祝你们新年快乐

16 Feb

大家好,欢迎来到我的博客。
我今年二十四岁,正在那不勒斯的东方大学学习汉语。
今天是2018年2月16日,是中国的传统节日–春节。
从今天起,就是狗年了。
祝你们新年快乐。
这是我第一篇用汉语写的博客文章。
如有任何语法错误,在此深表歉意。
我希望你们一整年都能快快乐乐。
新年快乐! 狗年快乐!農曆年快乐!

 

(特别感谢帮助我的朋友旭东)

Omaggio a Spellbook, che oggi si conclude

15 Feb

Bentornati nel blog vuoto.

Il blogger Luigi Toto, praticamente uno dei più famosi in Italia nell’ambito delle Serie TV (talmente influente che gli basterebbe semplicemente dire “bella questa serie” senza aggiungere altro perché decine e decine di persone la seguano), si è dilettato nel corso degli anni ai “telefilm su carta”, storie scritte in formato sceneggiatura e pubblicate in giro per il web.

La sua storia più prolifica s’intitola Spellbook, ed è di genere soprannaturale. Si tratta di episodi talmente lunghi che ricordo quando, curioso di sapere a quanto equivalesse il primo episodio in termini di Documento di Microsoft Word, scoprii che occupava 64 pagine.

Insomma, egli è costantemente impegnato, eppure il tempo di scrivere una sessantina di pagine ogni settimana lo trova sempre!

Questo è un aspetto di lui che ammiro tantissimo, nonché il motivo principale per cui ho letto Spellbook: l’impegno costante che ci ha messo.

Quest’oggi, Luigi Toto pubblica l’ultimo episodio di Spellbook, che darà fine al suo periodo dei telefilm su carta per un po’.

Infatti, io adesso volevo scrivere questo post come omaggio a Spellbook. Se siete curiosi, vi lascio qui il pilota.

Alla prossima, sempre qui, sul blog vuoto!

Just have a little Patience

14 Feb

Nella giornata di San Valentino del 2007, ispirato da varie cose, inizia a scrivere. Venne fuori la prima versione di Che Splendida Estate, per cui considero questo il giorno in cui ho iniziato a scrivere. Sono trascorsi 11 anni esatti, e volevo celebrare la cosa postando la canzone che ascoltavo tantissimo in quel periodo, e che tutt’ora ascolto quando ho voglia di scrivere belle scene di coppia.

 

The culture behind a Megazord: the Kyoryuger era goes on

13 Feb

Welcome back to my blog. On November 2016, right after the finale of Power Rangers Dino Supercharge, I made an article about the Kyoryuger era.

In it, I mentioned that I started watching Japanese tokusatsu in the month of February 2013, when the current Sentai was the then-freshly debuted Zyuden Sentai Kyoryuger.

Therefore, I considered that period as “the Kyoryuger era” because something related to that Sentai was on.

  • 2013: most of the airing of the Sentai
  • 2014: the ending, plus the production of its adaptation (oh, and 100 Years After)
  • 2015: ToQger VS Kyoryuger and Dino Charge
  • 2016: Dino Supercharge

Then, I thought it was over, and that I would have moved on.

However, last year, a Korean adaptation was announced, titled Power Rangers Dino Force Brave. Therefore, that era continued well into 2017, including Utsusemimaru’s return on Ultra Super Hero Taisen.

Of course, it was nice, but now that era was definitely over. Or so I thought.

GABURINCHO, GABUTYRA!

Continua a leggere

The culture behind a Megazord: are you a kid?

12 Feb

Welcome back to my blog. This is an article I thought about for a long time, especially considering that I constantly mention the topic I’m about to tell.

You know, I believe that you could watch anything, even if that movie or show was clearly made for a target you don’t fit in.

However, if you want to criticize it, you need to take in consideration that very thing, as in “people who worked on that show have made it for somebody else”.

In this case, we’re talking about Power Rangers, where I take in consideration four questions whenever someone criticizes it. The questions are: Continua a leggere

Serie A 2017-2018: Napoli e Juventus possono puntare a totalizzare 100 punti?

11 Feb

Bentornati nel blog vuoto.

Dopo 24 giornate, il Napoli è a quota 63 punti, la Juventus 62. Entrambe le squadre hanno vinto 20 partite (i partenopei ne hanno pareggiate 3 e persa solo una, peraltro lo scontro diretto, mentre i bianconeri ne hanno perse 2 e pareggiate altrettante), quindi la domanda sorge spontanea: sarebbe troppo surreale ipotizzare una delle due a quota 100 punti?

Mancano 14 partite, quindi 42 punti potenziali. Se togliamo Juventus-Napoli, restano comunque 39, il che significa che, se le due squadre dovessero vincere tutte le partite (togliendo lo scontro diretto), avremmo il Napoli a 102 punti, la Juventus a 101, con la gara tra di loro che essenzialmente potrebbe servire per stabilire chi delle due può superare il record di punti in un singolo campionato di Serie A (e, visto che il record europeo è di 103, potrebbero anche prendersi quello).

Tuttavia, significherebbe fare un girone di ritorno perfetto, e dubito possa accadere. Certo, se continuano ad annientare le avversarie come ha fatto il Napoli contro la Lazio, sarebbe fattibile, ma persino il Barcellona di Guardiola faceva passi falsi.

Ho menzionato il Barça perché, quest’anno, sembra quasi che la Serie A somigli alla Liga, con soltanto due squadre in prima linea. Sembrava quasi una corsa a 6 per lo scudetto, ma con l’Inter a -15 la vedo dura per nerazzurri, giallorossi, biancocelesti e blucerchiati.

Alla prossima, sempre qui, sul blog vuoto!