Archivio | Fumetti RSS feed for this section

Non mi sembra l’ultimo dell’anno

31 Dic

Bentornati nel blog vuoto. In questo momento, sta iniziando la mattina del 31 Dicembre, e, nel godermi l’alba, pensavo a una cosa: non mi sembra l’ultimo dell’anno.

Questa è la prima volta in cui arrivo a questo giorno senza avere la sensazione che qualcosa stia finendo, e tutto mi sembra a dir poco assurdo, perché non so come spiegarmelo.

Qualche anno fa, avevo iniziato a sentirmi in questo modo durante la mezzanotte, nel senso che non avevo più l’impressione che si fosse entrati in qualcosa di nuovo, a differenza di adesso.

Forse, è una cosa buona, perché non sento il “peso” di dover concludere qualcosa o l’ansia di un nuovo inizio. Ormai, è come se il 31 Dicembre fosse un giorno come altri, con la differenza che è l’ultimo del nostro calendario.

Questo post, però, ha una cosa particolare: vuole infatti “festeggiare” la fine del 2017 insieme alle “categorie minori” del mio blog, quelle che raramente vedono un articolo a differenza di quelle principali come quelle sul calcio, sulle serie TV e sui tokusatsu (non c’è anche la scrittura perché anch’essa ha avuto il suo post finale separato).

Tutte le altre, infatti, arrivano ora, perché voglio dedicare il primo dei “tre post finali” anche a loro.

Direi che possiamo procedere.

Cinema, Fumetti, Che Splendida Estate, 3 Serie in 3 Sere, Tekken & Pokémon (che quest’anno si sono pure unite). Mi chiedo quante di queste saranno ancora qui, e volevo che comunque avessero un pezzo di chiusura.

Ecco, quindi, che passo all’ultimo post del mese e all’ultimo dell’anno.

Alla prossima, sempre qui, sul blog vuoto!

Annunci

Out of boredom, let’s talk about this picture

25 Ott

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Welcome back to my blog. So, after a whole day studying, I feel a bit bored, and I decided to talk about this picture, which is clearly designed to spark a DC vs Marvel flame. I mean, “comment and make yourself look stupid!”. This is a troll that shouldn’t be considered, but, again, I’m bored, so, hell, let’s talk about this unbiased image.

Continua a leggere

Just having a weird, simple and funny time with Marvel and DC superhero (and villain) costumes

27 Lug

Imagine to have some groups of either heroes or villains from Marvel and DC, using only the main colour of their costume to put them there.

You may end up with some improbable team-ups, but what if they fight and compete? Who would win?

Here are those teams, if I were to choose them.

Oh, I’ll only choose 6 per colour.

 

Red: Flash, Daredevil, Deadpool, Robin, Spider-Man and Carnage

Blue: Superman, Mr. Fantastic, Atom, Captain Cold, Captain America and Cyclops

Green: Green Arrow, Green Lantern, Swamp Thing, Green Goblin, Jean Grey and the Hulk

Yellow: Wolverine, Yellowjacket, Sinestro, Reverse Flash, Kid Flash and Sentry

Black: Black Canary, Black Panther, Dark Archer, Black Bolt, Venom and Nightwing

Grey: Thor, Batman, Colossus, Quicksilver, Cyborg and Killer Frost

White: Emma Frost, Moon Knight, Power Girl, White Canary, White Tiger and Magneto

Others: Aquaman, Firestorm, Deathstroke, Iron Man, Starlord and Doctor Strange

I just did this for having fun, but can you imagine a fight like this? It would be weird, but also amazing!

10 cose che il film animato Ultimate Avengers ha previsto sul Marvel Cinematic Universe

19 Lug

Bentornati nel blog vuoto.

Ho appena finito di guardare Ultimate Avengers perché avevo voglia di un film animato Marvel.

Nel guardarlo, sapendo che è del 2006, mi ha sorpreso vedere quante cose ha anticipato rispetto al Marvel Cinematic Universe, al punto da sembrare quasi una sorta di “come sarebbe stato l’MCU se fosse partito con The Avengers”.

Ecco a voi 10 cose che ha previsto.

Continua a leggere

Immagine

B E C A U S E I M B A T M A N

19 Lug

Risultati immagini per dragonarte vegeta

Gypsy e Man-Ape: cosa succede se il nome di un personaggio causa controversie?

16 Lug

Bentornati nel blog vuoto.

Quando si adatta un fumetto, la norma è che le parti iconiche e “tradizionali” del personaggio non vanno alterate. Superman è un kryptoniano cresciuto in Kansas da Jonathan e Martha Kent che veste d’azzurro e salva il Mondo mentre usa l’alias di Clark Kent, giornalista di Metropolis, quando è come “civile”? Perfetto, allora un Superman che si rispetti deve sempre essere così.

Tuttavia, cosa accade se anche solo il nome da supereroe (o super cattivo) rischia di causare controversie?

Vi mostro due esempi live-action attuali, uno DC ed uno Marvel.

Gypsy

Risultati immagini per DC Gypsy

The Flash ha introdotto il personaggio di Gypsy, il cui nome è letteralmente la parola inglese per “zingara”. Chiaramente, polemiche sono un po’ sorte, anche se alcuni l’hanno fatto senza sapere che lei si chiama così nei fumetti (è il problema di adattare personaggi praticamente ignoti).

Tuttavia, il nome ha persistito, anche perché non credo che Gypsy sia davvero una zingara né faccia qualcosa che indichi che sia uno stereotipo delle zingare.

Uomo Scimmia

L’Uomo Scimmia è uno dei principali nemici di Pantera Nera, ed è quindi presente nel film che uscirà l’anno prossimo. Tuttavia, pare che non sarà chiamato con il suo alias, per evitare implicazioni razziste legate ad avere un africano vestito da scimmia, temendo di non riuscire a realizzarlo come si deve.

Certo, mi chiedo come possa un film ambientato nel cuore dell’Africa con un cast quasi completamente nero essere razzista verso i neri (è una di quelle cose per cui, se ci riesci, vuol dire che sei davvero bravo a fare schifo nel tuo lavoro), ma mostra come vogliano stare attenti a trattare certe tematiche.

Ora, non credo ci sia uno sbaglio qui. Da una parte, sono gli alias dei fumetti, e quindi possono essere usati per giustificare tali nomi. Dall’altra, gli adattamenti sono per il grande pubblico, che magari non sa neanche che esistono nei fumetti, e quindi dovrebbero evitare situazioni poco piacevoli.

Alla prossima, sempre qui, sul blog vuoto!

Joan Lee, moglie di Stan Lee, è morta a 93 anni

7 Lug

Questo breve post è dedicato alla memoria di Joan, moglie del leggendario Stan Lee, scomparsa in questi giorni a 93 anni. I due erano sposati dal 1947, e sono sempre stati una coppia esemplare e stupenda. Riposi in pace, Joan Lee.