Regioni dell’Europa

30 Giu

Bentornati nel blog vuoto.

Mi sono reso conto che, il primo Marzo, avevo pubblicato un articolo sulle regioni d’Europa, per cui mi andava di “chiudere” questi 4 mesi con la versione in italiano.

Non sarà al 100% una traduzione dell’originale, ma comunque l’argomento è lo stesso: il dividere l’Europa in regioni.

Risultati immagini per map of Europe Wikipedia

L’Europa è un continente particolare dal punto di vista geo-politico perché non è mai chiaro e unanime il modo  in cui dividerlo. Esiste un’Europa centrale? Spagna e Portogallo sono Europa del sud o Europa dell’est? Bisogna includere la Turchia?

Insomma, ognuno sembra avere la propria opinione a riguardo. Per questo, io come criterio userò quello dell’ONU.

Procediamo, quindi, con le regioni d’Europa.

EUROPA SETTENTRIONALE

Per l’ONU, l’Europa settentrionale è composta da nazioni divisibili in tre gruppi:

  • Le isole britanniche, quindi Inghilterra, Scozia, Galles, Irlanda del Nord (le quattro nazioni costitutive del Regno Unito) e Irlanda;
  • I Paesi baltici (Estonia, Lettonia, Lituania);
  • I Paesi nordici (Islanda, Danimarca, Norvegia, Svezia e Finlandia);

Direi che è particolare questa inclusione, ma sensata. Ad esempio, l’Estonia ha una storia e una cultura legata a quella finlandese, quindi ci sta che siano considerati come della stessa regione, mentre le isole britanniche sono effettivamente a nord dell’Europa dell’ovest continentale.

EUROPA OCCIDENTALE

Il concetto di “Europa centrale” non è presente nella suddivisione dell’ONU, che però considera come Europa occidentale una regione delimitata dai Pirenei ad ovest, lo Jutland a nord, le Alpi a sud e il confine con la Polonia ad est.

Questa è una regione con una storia e una cultura che accomuna i vari Paesi da secoli, e spesso il “centro” dell’Europa è passato da queste parti, cosa che vale tutt’ora per l’Unione Europea.

I Paesi inclusi sono: Francia, Germania, Paesi Bassi, Belgio, Lussemburgo, Svizzera, Austria e i principati di Monaco e Liechtenstein.

Francia e Monaco sono i soli due Paesi che si affacciano sul Mediterraneo ma non sono considerati come “Europa meridionale”.

EUROPA ORIENTALE

L’Europa orientale in questa suddivisione coincide quasi completamente con la sua controparte storico-culturale, in particolar modo per com’era diviso il continente durante la Guerra Fredda. Queste nazioni, infatti, erano facenti parte del blocco sovietico, ma i loro rapporti vanno indietro nei secoli, considerando che molti di questi popoli sono slavi e hanno finito con l’influenzarsi a vicenda sin dal Medioevo.

La Transcaucasia è spesso considerata come una regione al confine tra Europa ed Asia, mentre parte del Kazakistan risiede “al di qua” del confine generalmente utilizzato.

I Paesi che sono in Europa orientale, sia totalmente che parzialmente, sono quindi i seguenti:

  • Il Gruppo di Visegrád (Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia e Ungheria), per quanto spesso si possa trovare come queste nazioni siano inserite con parte dell’Europa occidentale in una “Europa centrale”;
  • I balcani orientali (Romania e Bulgaria), in quanto queste nazioni non affacciano sul Mediterraneo;
  • Nazioni ex-sovietiche come Bielorussia, Ucraina, Moldavia e, chiaramente, Russia;
  • La Transcaucasia (Armenia, Azerbaigian e Georgia), per quanto l’Armenia sia considerata all’ONU come totalmente in Asia dal punto di vista geografico;
  • Il Kazakistan, anche solo per la sua parte occidentale posta oltre il fiume Ural;

EUROPA MERIDIONALE

Il Mar Mediterraneo ha sempre unito popoli e culture, ed ha senso che quasi tutti i Paesi che vi si affacciano siano inseriti in un’unica regione, l’Europa meridionale. Certo, Spagna e Portogallo sono più a occidente dell’Europa occidentale, l’Italia del nord si estende più a settentrione della Costa Azzurra e della Corsica e la Turchia è più a oriente di molti Paesi dell’Europa dell’est, ma se il criterio è il Mar Mediterraneo allora è una suddivisione sensata.

Le nazioni dell’Europa meridionale sono:

  • Quelle della penisola iberica (Portogallo, Spagna e Andorra). Tramite Gibilterra, il Regno Unito sarebbe anche parte di questa regione, ma se iniziassimo a pensare ai possedimenti extraterritoriali non la smetteremmo più;
  • Quelle della penisola italiana (Italia, San Marino e Città del Vaticano);
  • Malta e Cipro (per quanto la seconda sia come l’Armenia: geograficamente asiatica, ma culturalmente europea);
  • I balcani occidentali (Slovenia, Croazia, Bosnia-Erzegovina, Montenegro, Serbia, Kosovo, Macedonia, Albania e Grecia);
  • La Turchia, maggiormente posta in Anatolia, quindi in Asia;

Queste sono le regioni dell’Europa, e spero troviate questo articolo interessante.

Alla prossima, sempre qui, sul blog vuoto!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: