The culture behind a Megazord: let’s get this party started with the Ninja Steel Gold Ranger!

19 Mar

Welcome back to my blog.

Here’s the first morph of the Ninja Steel Gold Ranger, which is still basically a “cowboy” character without the quirkiness of Kinji.

I like how not only he says “Rhytm of the ninja”, and I was hoping for something that didn’t start with S, or else Brody would have felt “lonely”, but he keeps involving parties with the catchphrase “let’s get this party started!”.

Sure, it’s cool, but it’ll never be as cool as Shinobi Naredomo PAAAAAAAAAAAAAAARTY NIIIIIIIIIIIIIIIGHT! YEEEEEEEEEEEEEEE-HAAAAAAAAAAAAAA

Oh, right, I’m digressing.

Here’s the morphing sequence. See you next time here on the Empty Blog!

Annunci

29 Risposte to “The culture behind a Megazord: let’s get this party started with the Ninja Steel Gold Ranger!”

  1. wwayne 19 marzo 2017 a 7:27 am #

    L’idea di caratterizzare un Power Ranger come un cowboy è molto intrigante: adoro queste commistioni tra antico e moderno. Anche il video che hai postato è sicuramente molto carino. Tuttavia, il design del costume del Gold Ranger è davvero trash: chi prenderebbe sul serio (e men che meno temerebbe) un tizio con uno stellone in faccia?
    Come insegna Batman, il supereroe deve intimorire il criminale con la sua sola presenza, e un tizio che si presenta come il Gold Ranger inevitabilmente non può che suscitare l’effetto opposto. Ma se contestualizziamo questo costume trash all’interno di una serie tv per bambini e con poche pretese (se non quella di rimasticare all’infinito il concept ventennale dei Power Rangers), allora possiamo chiudere facilmente un occhio su di esso.
    Colgo l’occasione per dirti che ho pubblicato un nuovo post: https://wwayne.wordpress.com/2017/03/19/ci-sposeremo-te-lo-prometto/. Spero che ti piaccia! 🙂

    • ilblogvuoto 19 marzo 2017 a 7:48 am #

      Wwayne, infatti nel Sentai originale tu non devi prendere sul serio StarNinger, che ha una stella sul visore proprio perché SI CHIAMA STARNINGER.
      Si tratta di un personaggio comico, uno stereotipo super americano. In pratica, è un cacciatore di Yokai cresciuto nel Texas (ma che stranamente parla in inglese peggio degli altri) e che scatta selfie con un hamburger quando ne sconfigge uno. Pensa che il suo power-up è letteralmente un poncho, ed il suo Zord è chiamato “Rodeo Maru” perché è un robot che “cavalca” un toro. Inoltre, come dico nell’articolo, la sua frase tipica è “Shinobi Naredomo PAAAAAAAAAAAARTY NIIIIIIIIIIIGHT”.
      Tutto questo per dirti che è ovvio che tu non prendi sul serio questo Gold Ranger, perché è caratterizzato come i personaggi comici del Rakugo giapponese.

      • wwayne 19 marzo 2017 a 7:50 am #

        Ah, quindi l’effetto comico e trash era voluto! Geniali sti produttori… 🙂

      • ilblogvuoto 19 marzo 2017 a 7:52 am #

        Shuriken Sentai NinNinger non è per niente un Sentai serio. Se vuoi roba più seria ci sono i Kamen Rider. Un Sentai recente un po’ più serio è Tokumei Sentai Go-Busters, ma anche quello è pieno di momenti assurdi.

        Tuttavia, voglio porti una domanda che pongo spesso: tu con quale accezione utilizzi il termine “trash”? Perché io lo uso soltanto con accezione negativa, quindi se leggo “questa roba è trash” capisco “fa schifo al 100% e non c’è assolutamente NULLA di positivo a riguardo”

      • wwayne 19 marzo 2017 a 7:56 am #

        Io ADORO il trash (lo trovo superbamente comico), quindi per me è un gran complimento! 🙂 Ti ho risposto sul mio blog. 🙂

      • ilblogvuoto 19 marzo 2017 a 8:00 am #

        Allora i tokusatsu possono fare al caso tuo, anche se ricordo che a te non piacciono le cose giapponesi. C’è il regista Koichi Sakamoto che è praticamente il Michael Bay giapponese. Penso che il motivo per cui nei Power Rangers ci siano tantissime esplosioni è perché lui ne è spesso coinvolto.

      • wwayne 19 marzo 2017 a 8:01 am #

        Ti ho appena risposto da me un’altra volta. 🙂

      • ilblogvuoto 19 marzo 2017 a 8:04 am #

        Praticamente tu spammi il mio blog sui miei commenti al tuo più di quanto faccia io ^,.,^

      • wwayne 19 marzo 2017 a 8:05 am #

        E’ un modo per farti pubblicità, e te lo meriti proprio! Corro a risponderti! 🙂

      • ilblogvuoto 19 marzo 2017 a 8:08 am #

        Dando un’occhiata fugace a Il Bomber dell’Oratorio mi sembra un sito ben curato, e capisco come mai voi due siate amici.

      • wwayne 19 marzo 2017 a 8:08 am #

        Troppo gentile! 🙂

      • ilblogvuoto 19 marzo 2017 a 8:34 am #

        Sai quale sarebbe una buona parodia dei Sentai che forse potrebbe piacerti? Una tra i due Sentai “non ufficiali”. Si chiamano Hikounin Sentai Akibaranger e Kanpai Senshi After V. Ti linko i post che ho fatto su di essi?

      • wwayne 19 marzo 2017 a 8:35 am #

        Oh yes! 🙂

      • ilblogvuoto 19 marzo 2017 a 8:37 am #

        https://ilblogvuotodinidellaneum.wordpress.com/2015/02/09/hikounin-sentai-akibaranger-il-dolore-e-forza/ Questo è l’articolo su Akibaranger. Arrivo con After V

      • ilblogvuoto 19 marzo 2017 a 8:40 am #

        https://ilblogvuotodinidellaneum.wordpress.com/2015/04/05/kanpai-senshi-after-v-quando-i-supereroi-si-rilassano-dopo-il-lavoro/ Ecco quello su After V. Cavolo, li ho scritti due anni fa. Non pensavo!

      • wwayne 19 marzo 2017 a 8:42 am #

        Il secondo che mi hai segnalato è decisamente quello che mi interessa di più. Se riesco a trovarlo da qualche parte con i dovuti sottotitoli, lo guarderò volentieri! 🙂

      • ilblogvuoto 19 marzo 2017 a 8:45 am #

        Occhio, però, perché è una serie minimale, nel senso che al massimo trovi 3-4 set. Potresti arrivare al punto in cui dirai “ok, ho capito, ma non c’è altro?”, pur considerando che la tematica della serie RICHIEDE gli stessi 3-4 set.

      • wwayne 19 marzo 2017 a 8:45 am #

        Cosa intendi per set?

      • ilblogvuoto 19 marzo 2017 a 8:55 am #

        I posti in cui avvengono le scene. Qual è invece il termine corretto?

      • wwayne 19 marzo 2017 a 8:57 am #

        Per indicare l’ambientazione è più usato setting. Ma sono sottigliezze. Grazie per la piacevole chiacchierata! 🙂

      • ilblogvuoto 19 marzo 2017 a 9:07 am #

        Ok, setting. Grazie a te e alla prossima, sempre qui, sul blog vuoto!

      • ilblogvuoto 20 marzo 2017 a 6:37 pm #

        Ciao wwayne, alla fine ieri hai dato l’occhiata a Kamen Rider Amazons o ancora no?

      • wwayne 20 marzo 2017 a 6:40 pm #

        Non l’ho trovato da nessuna parte. Sapresti indicarmi qualche fonte?

      • ilblogvuoto 20 marzo 2017 a 6:44 pm #

        KissAsian. Non so quanto lo apprezzeresti, ma Kamen Rider è una garanzia se cerchi roba dark. Sono nati come “horror che anche un bambino potrebbe guardare”, almeno quelli originali degli anni ’70 a cui questo si rifà.

      • wwayne 20 marzo 2017 a 6:50 pm #

        Sto sito è fighissimo! Ci trovi di tutto e di più, e te lo fanno vedere senza alcuna registrazione! Comunque, prima di avere il mio parere su Kamen Rider Amazons dovrai aspettare un bel po’: ho visto che solo il primo episodio dura TRE QUARTI D’ORA, e ne passerà di acqua sotto i ponti prima che io abbia così tanto tempo libero tutto insieme. Purtroppo mi aspetta un periodo molto impegnato, e infatti non andrò al cinema per un bel pezzo: più precisamente fino al 20 Aprile, data in cui esce un film che sto aspettando da mesi (L’eccezione alla regola). Grazie per la dritta comunque! 🙂

      • ilblogvuoto 20 marzo 2017 a 6:56 pm #

        Davvero non hai mai 45 minuti a disposizione? o.o e come fai con i film? Beh mi dispiace ma spero vada tutto bene.

      • wwayne 20 marzo 2017 a 6:58 pm #

        Infatti te l’ho detto, in questo momento non ho tempo per vedere neanche quelli. Ad esempio, stasera su Canale 5 c’è un film FIGHISSIMO che avrei rivisto volentieri (Run All Night), ma mi sono portato del lavoro a casa e quindi dopo cena mi dovrò mettere a fare quello. Comunque non preoccuparti, ho avuto periodi di gran lunga più tristi e/o impegnati. Vado a mangiare, buon appetito anche a te! 🙂

      • ilblogvuoto 20 marzo 2017 a 6:59 pm #

        Buon appetito e a presto!

Trackbacks/Pingbacks

  1. The culture behind a Megazord: 70th article of 2017? Well, actually … | Il blog vuoto - 17 giugno 2017

    […] Power Rangers Ninja Steel: let’s get this party started with the Gold Ranger! […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: