Archivio | gennaio, 2017

Nilla Pizzi – Notte a Vibo Marina

27 Gen

Ho appena scoperto che esiste una canzone dedicata a Vibo Marina, paesino portuale dove ho trascorso l’infanzia, e che la canta nientemeno che Nilla Pizzi, la vincitrice dei primi due Festival di Sanremo.

La cosa mi sorprende così tanto che voglio postarla, perché mi fa così strano ascoltare un brano dedicato a Vibo cantato da una figura storica della canzone italiana.

Tenete ed ascoltate.

Alla prossima, sempre qui, sul blog vuoto!

Tutta Vibo Marina pianse

27 Gen

Siamo a Vibo Marina, sezione portuale della città calabrese di Vibo Valentia.

Il 26 Gennaio 2007, a seguito di misteriose complicazioni durante un intervento di appendicectomia, una ragazza di sedici anni di nome Federica Monteleone si spense dopo una settimana di coma.

Un caso di malasanità come spesso se ne sentono parlare. Tuttavia, io non voglio parlarvi di questo.

Io ricordo il giorno del suo funerale, anche perché abitavo nei pressi della chiesa locale. Una cosa che mi colpì fu che praticamente tutta Vibo Marina vi partecipò, in un modo o nell’altro.

Mi colpì perché, sei mesi e mezzo prima, Vibo Marina fu colpita da un’alluvione e lo stato d’animo generale era lo stesso. L’ingiusta morte di un’adolescente brillante (a detta di chi la conosceva) era vissuta dalla comunità con lo stesso livello di tristezza di una calamità naturale. Sembra quasi simbolico che Monteleone era il vecchio nome di Vibo Valentia.

Non ricordo più il giorno preciso del funerale, ma credo sia stato tra oggi o domani, nel 2007. Per questo, volevo dedicare un breve post a quando, dieci anni fa, tutta Vibo Marina pianse.

Queste righe sembrano quasi irrilevanti, ma vedere persone che conoscevo da sempre tristi per quell’episodio mi insegnò tanto.

Riposi in pace, Federica.

Dove Stan?

24 Gen

Una cosa che mi piace dell’Asia centrale è che è l’unica regione del Mondo in cui le nazioni incluse rimano tra loro. Eppure, non riesco mai ad individuare con chiarezza i Paesi a sud del Kazakistan, così lascio qui una mappa.

Immagine

La Finlandia è l’unica nazione in cui la Finlandia non si chiama Finlandia

24 Gen

Risultati immagini per finnish flag

Trash

22 Gen

Bentornati nel blog vuoto.

C’è un articolo che ho avuto in mente per tutto il 2016 ma che non ho mai realizzato. Io sono fatto così: anche se mi dico di fare una cosa per tanto tempo, finisco col non farla. Ad esempio, io potrei anche avere la voglia di studiarmi e dirmi “studia!” tutto il giorno, eppure andrei a dormire senza aver toccato il libro.

Ad ogni modo, per tutto il 2016 ho avuto in mente di fare un articolo dedicato al trash.

Il motivo? Sembra quasi che sia impossibile trovare una definizione unanime di trash.

Inoltre, sembra quasi che vada di moda. Sembra che in TV o c’è roba di qualità o trash, nessuna via di mezzo.

Io la penso in modo negativo: se ti sto paragonando alla spazzatura, non lo faccio per ridere o per dire “mi piace ma non lo prendo sul serio”. Se io dico che una cosa è trash, è l’insulto principale che posso fare.

Infatti, se “che trash” esce dalla mia bocca, significa che ciò che sto vedendo mi fa talmente schifo che non voglio neanche pensare a che esista.

Per questo, io proprio non li capisco quelli che danno del trash a qualcosa e non solo continuano a guardarla ma la consigliano agli amici, soprattutto perché è trash. Io non riuscirei a far vedere qualcosa che mi fa schifo ad uno solo per fargli vedere quanto faccia schifo, perché se una cosa non mi piace la tratto come se non esistesse.

Ora, io ho avuto in mente questo articolo per un anno intero, eppure non ho proprio idea di cosa scrivere, proprio perché stiamo iniziando a parlare di “quel che non mi piace”, ed io non ne parlo.

Infatti, ora concludo l’articolo, avendo perlomeno la soddisfazione di poterlo vedere finalmente realizzato, dopo averci pensato per tutto il 2016.

Alla prossima, sempre qui, sul blog vuoto!

Immagine

“Io leggo solo romanzi rosa xk sono belli petalosi”

21 Gen

8fb8d-powerranger3119

Today, Donald J. Trump just swore in as President of the United States

20 Gen

Welcome back to my blog.

No, this isn’t actually an article about politics. It’s just that, as I was watching the ceremony that began Donald J. Trump’s presidency of the United States of America, I thought one thing: I’ll be 24 in four months, but he’s the fourth American President in my lifetime.

It blew my mind to think that, in almost a quarter of century, I’ve only seen four Presidents, and each one of them could represent a period of my life.

Bill Clinton was president when I was nothing more than a kid, with his presidency ending when I was 7 and a half. Then, George W. Bush’s 8 year presidency coincided with the second half of my childhood and my puberty, passing the torch to Barack Obama when I was 15.

Then, the “Obama Era” lasted for the past 8 years, coinciding with my teenage years and the university.

And now, I don’t know what’s going to happen, as Donald Trump’s presidency will be over when I’ll be either 27 or 31. What will my life be at that point? An intriguing mystery.

Thank you for reading this short and “weird” post that added literally nothing to anything.

See you, next time, here, on the Empty Blog!