Archivio | agosto, 2016

DCEU: il film di Cyborg potrebbe dipendere dal suo successo

31 Ago

Bentornati nel blog vuoto.

Il DC Extended Universe vorrebbe dedicare almeno un film ad ogni membro fondatore della Justice League, ossia Batman, Wonder Woman, Flash, Cyborg e Aquaman (Superman, per ovvie ragioni, non è presente quando la JL è fondata).

Tuttavia, pare che il film di Cyborg stia entrando nel “forse”. Il motivo è che, dei membri della Justice League, è sicuramente il meno conosciuto (a meno che non si conosce il cartone animato Teen Titans).

Per questo, bisognerà vedere quanto successo avrà Victor Stone nel film sulla lega della giustizia, perché, nel caso non piacesse, si potrebbe cancellarlo e sostituirlo con altro, magari uno dei progetti di cui si parla in giro.

E no, non iniziate a dire che “si cancellerebbe il primo film DC con un protagonista afroamericano”, perché tale titolo spetta a Steel, del 1997.

Risultati immagini per steel 1997

Io penso sia una cosa sensata, perché, con tutti i fallimenti del DC Extended Universe, c’è il rischio che si prepari un film su un personaggio che non ha fatto presa sul pubblico.

Inoltre, Cyborg sarà nel film di Flash, quindi si evita pure la questione di farlo vedere solo nei team-up.

Voi cosa ne pensate?

Alla prossima, sempre qui, sul blog vuoto!

Annunci

DCEU: Shazam non sarà condizionato dagli altri film

31 Ago

Bentornati nel blog vuoto.

Il film di Shazam rappresenta l’incognita del DC Extended Universe. Come mai lui ha il suo film, se non fa parte della Justice League?

A quanto pare, si tratterà semplicemente di un film che condividerà la stessa continuità del DCEU principale, ma non ne sarà condizionato. Una controparte televisiva potrebbe essere Constantine, visto che non è condizionato dal resto dell’Arrowverse.

Shazam uscirà nel 2019, e The Rock sarà Black Adam.

Alla prossima, sempre qui, sul blog vuoto!

DCEU: la mia opinione sul film di Harley Quinn

31 Ago

Bentornati nel blog vuoto.

Ci sono due tipi di cinecomics che aspetto: uno con protagoniste persone comuni ed un altro dal punto di vista dell’antagonista.

La sit-com Powers mi basta per accontentarmi al momento riguardo al primo tipo, ma la DC può darmi anche il secondo.

Margot Robbie, infatti, potrebbe interpretare ancora Harley Quinn in un film tutto suo.

La scelta è ottima, perché presumo che, contro Harley Quinn, metteranno qualche supereroe, probabilmente una delle Birds of Prey, se non tutto il gruppo al femminile.

In sostanza, potremmo finalmente avere un film in cui vediamo tutta la vicenda dal punto di vista del cattivo, e lo faremo con un personaggio che, in quanto a popolarità, ha poche rivali di sesso femminile.

Ovviamente, penso che, se gestito bene, questo film potrebbe rivelarsi un successo.

Alla prossima, sempre qui, sul blog vuoto!

La creazione dal film Noah di Darren Aronofsky

30 Ago

Bentornati nel blog vuoto.

Noah di Darren Aronofsky non mi è piaciuto molto, ma una scena in particolare mi ha colpito: quella in cui Noè, interpretato da Russell Crowe, racconta la Creazione.

Ho pensato che fosse giusto postare qui una clip.

Alla prossima, sempre qui, sul blog vuoto!

Justice League: Dark Universe

30 Ago

Bentornati nel blog vuoto.

Uno dei progetti che accompagna da sempre il DC Extended Universe è la possibilità di adattare sul grande schermo la Justice League Dark, la quale è composta da eroi e anti-eroi esperti di misticismo e occulto.

Dopo l’abbandono di Guillermo Del Toro, a lungo sostenitore del progetto, sembrava che il film fosse destinato a non esistere.

Invece, pare che Doug Liman sia in trattative per adattare il film, intitolato Dark Universe. Mi chiedo, però, dove lo inseriranno, visto che ci saranno ben 10 film ambientati nel DCEU nei prossimi quattro anni, ed io penso già che siano fin troppi.

Staremo a vedere se il progetto diverrà concreto.

Alla prossima, sempre qui, sul blog vuoto!

Flash News: a quanto pare, Deathstroke sarà nel film di Batman del DCEU

30 Ago

Bentornati nel blog vuoto.

Entro la fine di questo decennio, il Batman di Ben Affleck avrà un film scritto, diretto ed interpretato da lui.

In molti si chiedevano cosa sarebbe successo, con certi che ipotizzavano un adattamento dei videogiochi Arkham o di “Cappuccio Rosso”.

Tuttavia, un video rilasciato dallo stesso Ben Affleck nei social network sembra presagire che il nemico sarà il temibile Deathstroke.

Non so, però, se la notizia sarà confermata, ma staremo a vedere. Dopotutto, mancano ancora 2-3 anni.

Alla prossima, sempre qui, sul blog vuoto!

CSE: rivediamoci

29 Ago

Al bar di Pedro, c’è aria di festa.

Ci sono, infatti, quasi tutti i membri del largo gruppo di amici della zona, tutti riuniti per il semplice gusto di passare delle divertenti ore in compagnia.

In un angolo, Michele, Carlo e Gigi stanno giocando a scopa: colui che totalizzerà meno punti dovrà pagare da bere a dieci persone.

Vicino al portone, invece, Sunny sta leggendo ad alta voce le strane conversazioni che ha intrattenuto in piscina qualche giorno prima. Accanto a lei, ci sono Alessia, Miriana e Naomi che ascoltano, divertite.

Guarda che sono serio: il Mondo è una banana!” legge, facendo ridere anche le altre.

“Hai fatto benissimo a segnartele: certe cose è bene che non si perdano,” dice Alessia.

“Vero. Io e Giorgia, l’altra volta, eravamo sull’autobus, e c’era uno che faceva giri di parole assurdi pur di spiegarmi perché il suo biglietto era diventato arancione. Avete mai visto la faccia di Giorgia quando è annoiata? Sembra una maschera da demone giapponese!” ammette Naomi, ridendo.

Nel frattempo, Stefano e Donato puliscono velocemente i bicchieri. “Donato, ma quanto ha bevuto Roberto? Sicuro che ha i soldi per pagare?”

“Tranquillo, Stefano: Roberto è uno così preciso che, Mercoledì, doveva pagare 5 Euro e 83 e aveva anche gli 83 centesimi. Vorrei avere la precisione che ha lui.”

Stefano sorride. “Ah, ma Elena, Jessica e Federica quando arrivano?”

“Violet è andata citofonare Federica. Mi ha detto che non trovava la gonna fucsia.”

“A proposito: sai che Carlo e Gigi ancora non ci credono che hai una cugina americana?”

Donato ride. “Ricordo la loro faccia quando hanno scoperto che sono mezzo americano.”

“Già, e Carlo che perfetto, sei l’italo-americano più inutile di sempre.”

Mentre gli altri ridono, Pedro è al bancone a parlare di varie cose. Con lui, ci sono Cristiana, Sara, Giorgio e Giulia.

“E così, i tuoi celebrano trent’anni di matrimonio?” chiede Sara.

“In realtà, trent’anni da quando mio padre andò in Spagna per poter stare con lei. Si sono sposati circa un anno dopo.”

“Deve essere una bella storia,” ammette Cristiana.

“Non per me. Le cose romantiche e sdolcinate non mi piacciono!” esclama Sara.

“Ma ti piace quando ti porto fuori a cena,” Ribatte Giorgio.

“Guarda che tutto ciò che fai tu mi piacerebbe. Stiamo insieme da due anni e sembro ancora una tredicenne in calore quando sento il tuo nome.”

I due si guardano.

“Sempre la solita Sara,” commenta Giulia.

Ecco, quindi, che entra Lorena, che indossa una maglietta rossa a pois. Gronda di sudore, come se fosse venuta a piedi.

“Ecco la Pimpa!” esclama Giulia, ridendo.

“Scusate, ragazzi. Ho dovuto aiutare mia sorella a spingere la nostra macchina. Ci hanno aiutato in tre. C’era uno che era così secco che potevi usarlo come stuzzicadenti,” spiega, sedendosi accanto a Cristiana. “Ho interrotto qualcosa?”

“Pedro ci stava raccontando cose. Niente di che, insomma,” spiega Sara.

“Giorgio, poi l’allenamento com’è andato?” chiede Lorena.

“Bene, grazie. Per poco non rompevo il punchball dall’adrenalina che avevo in corpo.”

Sara suda.

Di colpo, lo smartphone di Giulia squilla.

“Ragazzi, è Martina. Devo rispondere?”

“E perché non dovresti?” chiede Sara.

“Ho paura che dica cose senza senso.”

“Come se fosse più insensata di me. Ti ricordo che io indosso la federa del cuscino!” esclama Lorena.

Così, mentre gli altri ridono, Giulia risponde.

“Marty, tutto bene?”

“Giulia, sono al negozio di musica. Hai presente l’estrazione per vincere il cofanetto con le canzoni di Melanie Martinez?”

Giulia è perplessa. “Me ne ero scordata!”

“Alla fine, ho vinto io, però pensavo di regalartelo. Quando posso venire?”

“Veramente, sono da Pedro. Potresti portarmelo qui.”

“Ricevuto. E dì a Sara che domani non giriamo. Katherine ha rotto il microfono e bisogna comprarlo.”

“Chi è Katherine?”

“Oh, Kate. Presente quella con le bocce strane?”

“Marty, tu che guardi le bocce di un’altra?”

“Difficile non notarle, quando te le sbatte in faccia. È peggio di Sara quando parla di Giorgio!”

“Guarda che Giulia ha il vivavoce!” esclama Sara. “E comunque, è bene che tutti sappiano di Giorgio,” commenta, guardando il suo ragazzo.

“Ah, bene. Comunque, vengo lì con il cofanetto. A dopo!”

Così, Giulia attacca.

Da un’altra parte, Luca sta sistemando la radio, mentre Maria e Rossella guardano. “Sicuro che abbia problemi?” domanda quest’ultima.

“Provate a mettervi alla mia destra.”

Le due ragazze, quindi, non sentono più nulla. “Ecco perché il suono andava e veniva!” esclama Maria.

“Dai, andate di là, che io faccio subito. Sono o non sono un ragazzo che sorprende sempre?” domanda. Maria sorride.

A quanto pare, questa giornata si prospetta decisamente interessante, ed è stato un gran bel piacere tornare tra le mura del bar, per una volta, quasi come una nota finale di una splendida estate.