Batman v. Superman: recensione del film – Pagina 9

30 Mar

Il “world building”

Wonder Woman

Attenzione: il seguente articolo contiene spoiler sul film.

Il compito di questo film era quello di gettare le basi per l’universo cinematografico DC, mostrando come i membri della Justice League esistano da qualche parte del Mondo.

Secondo me, però, il “world building” è stato gestito male, perché la presenza di altri eroi è inserita in modo forzato.

Ad esempio, Wonder Woman sembra essere stata messa a caso in alcune scene, dando una giustificazione insensata al perché lei si trova nel film, ossia che Lex Luthor ha una sua foto scattata durante la prima guerra mondiale.

Tuttavia, quella è l’unica foto antica presente nel suo file, che contiene immagini di Diana nei giorni nostri, come ad indicare che, se non fosse andata in giro a cercare la foto, nessuno avrebbe dato parecchio peso alla stessa, se non per chiedersi perché una donna vestita da amazzone ha partecipato alla Grande Guerra.

Ho pensato, poi, a Bruce Wayne che le invia un’e-mail dicendole “questa sei tu. Che cosa sei?”, cosa stranissima, perché non mi immagino Bruce che usa delle “comuni” e-mail per contattare le persone.

Quella scena, poi, porta appunto ad un espediente per il “world building”, ossia Diana che clicca sui file degli altri tre meta-umani, che sono Flash, Cyborg ed Aquaman. Tralasciando che è quasi ridicolo che ogni file abbia il logo del supereroe con tanto di colori abbinati, perché hai dovuto interrompere il film per mostrarmeli? Non potevi inserire delle scene con un alone di mistero in cui compaiono gli altri eroi?

Io immaginavo che Aquaman sarebbe apparso in qualunque punto del film, considerando che siamo circondati dall’acqua per quasi tutta la pellicola, o che Victor Stone sarebbe apparso prima di diventare Cyborg.

Aquaman DCEU

Il compito era semplice da svolgere, perché bastava veramente gettare qualche riferimento qua e là.

Prendete il “world building” dell’universo televisivo DC. Gli antagonisti di Arrow sono sempre menzionati, se non addirittura mostrati, nella stagione precedente a quella in cui compaiono, mentre riferimenti all’esistenza di altre città e personaggi sono continui. Eppure, gli episodi non si fermano mai per mostrare qualche assaggio sui prossimi eroi.

<- Pagina precedente Pagina successiva ->

Annunci

2 Risposte to “Batman v. Superman: recensione del film – Pagina 9”

Trackbacks/Pingbacks

  1. Batman v. Superman: recensione del film – Pagina 8 | Il blog vuoto - 30 marzo 2016

    […] <- Pagina precedente Pagina successiva -> […]

  2. Batman v. Superman: recensione del film – Pagina 10 | Il blog vuoto - 30 marzo 2016

    […] <- Pagina precedente […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: