Archivio | dicembre, 2015

Grazie di tutto, 2015!

31 Dic

Bentornati nel blog vuoto.

Qualche giorno fa, mi ero reso conto che, se avessi scritto abbastanza articoli negli ultimi giorni del 2015, avrei potuto concludere l’anno scrivendo il post numero 1.300 in assoluto. Il “bello” è stato quando mi sono accorto che avevo sbagliato i miei calcoli, e che servivano più articoli del previsto. Non a caso, tra il 28 Dicembre ed oggi, ho pubblicato 30 articoli, escludendo questo.

Perché l’ho fatto? Per due motivi. Innanzitutto, mi piaceva concludere l’anno come l’ho iniziato, e, se vi ricordate, i primi giorni del 2015 erano dedicati al raggiungere un importante traguardo, ossia i 500 articoli. Inoltre, volevo che quest’anno si chiudesse in un modo speciale.

Continua a leggere

The culture behind a Megazord: 100 articles!

31 Dic

Welcome back to my blog.

Due to “The culture behind a Megazord” being the most prolific series of articles of my 2015, I was supposed to write an article about how wonderful these 12 months have been with this series.

However, after I updated some articles and realized that they should have been in the series, I ended up writing the 98th and 99th article yesterday, so I can celebrate a new year with the 100th article of my series.

Obviously, I want to show you the links of every article of the series, just so they all can appear here together. Here we are with the 99 articles!

Continua a leggere

Le storie pubblicate a Dicembre

31 Dic

Bentornati nel blog vuoto.

Ci siamo: un altro anno è trascorso! Per chiudere in bellezza questo 2015, il primo anno in cui ho finalmente pubblicato le mie storie sul mio blog, ho scritto numerose piccole storie nel corso di questo mese di Dicembre.

In questo post, quindi, troverete i link di tali storie, nel caso in cui vogliate recuperarle.

Ecco a voi!

Continua a leggere

Le mie recensioni di Pokémon: Le origini

31 Dic

Bentornati nel blog vuoto.

Nel corso del 2015, ho scritto almeno un articolo per ogni categoria del mio blog, ma ce ne sono due che ho praticamente accantonato: una è la categoria su Tekken, serie di videogiochi con cui sono cresciuto ma a cui è già tanto se dedico un articolo all’anno, e quella sui Pokémon.

Ora, un articolo che parla della categoria di Tekken l’ho scritto a Gennaio, per cui quella sui Pokémon è l’unica che non ha mai visto neanche un articolo in tutto quest’anno.

Per questo, ho pensato di scrivere qualcosa oggi, 31 Dicembre, pur di far apparire anche loro tra gli oltre 800 articoli dell’anno. In che modo? Semplice, facendo un articolo che avrei dovuto fare due anni fa.

Vedete, nel 2013 è uscito Pokémon: Le origini, una serie di quattro puntate basate sui primissimi videogiochi. Infatti, essi sono una riproduzione quasi fedele delle avventure del gioco per Gameboy, per quanto ci sia una piccola scena che, secondo me, ha rovinato tutto.

Ecco, quindi, i link delle quattro recensioni:

Chissà se, nel 2016, scriverò almeno un articolo su Tekken e sui Pokémon, così da rendere sensato il fatto che loro hanno una categoria ma non, per esempio, i film della DC, di cui vi ho parlato fino alla nausea.

Alla prossima, sempre qui, sul blog vuoto!

Offline Webseries: grazie per questo 2015

31 Dic

Bentornati nel blog vuoto.

Il 2015 sta per finire, ed è il tempo di tirare le somme anche per Offline, la webserie che io ed altri miei amici abbiamo creato nel corso del 2014.

15 mesi dopo, infatti, a che punto siamo? A dire il vero, è da un paio di mesi che la post-produzione è iniziata e le riprese si sono concluse, tant’è che possiamo essere sicuri che, salvo Imprevisti con la I maiuscola, la webserie uscirà nel 2016. Adoro questa cosa: un’idea concepita nel 2014 è stata sviluppata nel 2015 per essere pronta nel 2016.

In questi mesi, noi tutti abbiamo passato giornate intere a cercare di avere il prodotto migliore possibile, affidandoci a buone mani per la regia. Certo, qualche contrattempo c’è stato, ma alla fine ce l’abbiamo fatta, anche grazie al contributo di voi che avete donato delle offerte alla nostra campagna di crowdfunding.

Non dimenticherò mai le iniziative e le atmosfere legate ad Offline, ma spero che l’anno prossimo porti anche giorni migliori.

Se volete saperne di più, vi rimando ad un mio articolo contenente i link ai nostri profili social.

Noi di Offline Webseries vi aspettiamo nel 2016!

Alla prossima, sempre qui, sul blog vuoto!

Thank you for this wonderful year!

31 Dic

Welcome back to my blog.

This is the last day of 2015, an incredible year for my blog, especially considering how many articles I wrote in English.

Sure, the majority of them were about Power Rangers and other tokusatsu, but I still find surprising how many posts I wrote throughout the whole year. I mean, “The culture behind a Megazord” is my first series of articles that went from January to December.

Plus, I even tried some experiments with my articles in English, the first one being a “click baiting” article, just to try and see how it works. I don’t think I’ll ever write a 10-part article again, especially if the purpose is to split it just for the sake of it.

However, many positive things have come. For instance, I’m actually improving my English, at least in the written part, so these are very useful articles to me.

Therefore, I’m so glad to have the opportunity to write in English, and I hope you’ll get a wonderful 2016!

See you, next time, here, on the Empty Blog!

Il mio universo condiviso nel 2015

31 Dic

Bentornati nel blog vuoto.

In mezzo a tutti questi articoli di fine anno, di certo non poteva mancarne uno dedicato al mio universo condiviso, dal momento che non dimenticherò mai che anno importante è stato il 2015.

Io lo ripeterò fino alla nausea che questo è stato il primo anno in cui sono riuscito a compiere il “passo in avanti” per le mie storie, ossia farle passare da “idee ben elaborate in testa” a “storie scritte e pubblicate”.

Infatti, sono felice di essere riuscito anche solo ad esternare in maniera semplice i punti ed i personaggi più importanti delle mie storie, con storie ed articoli che vi hanno introdotto al mio mondo.

Certo, una domanda opportuna sarebbe perché non ho quasi mai condiviso le mie storie. Vedete, essere in grado di pubblicarle era qualcosa che cercavo di ottenere da tempo, per cui mi importava solo scriverle, indifferentemente da se i lettori avrebbero apprezzato o meno.

Adesso, dopo un anno, mi sento più fiducioso e sicuro, riuscendo a scrivere con più armonia e serenità. Dopotutto, solo a Dicembre ho scritto oltre 40 one-shot pieni di personaggi diversi!

Quindi, sono felice per come sia andato questo 2015, e mi chiedo che sorprese mi riserverà il 2016.

Alla prossima, sempre qui, sul blog vuoto!