Pokémon: Le Origini – Recensione della Quarta Parte

22 Nov

Bentornati nel blog vuoto.

Finalmente ci siamo: tutte e quattro le parti di Pokémon: Le Origini sono andate in onda, e il lungometraggio basato sulle avventure di Rosso, protagonista dei primi videogiochi, si sono concluse. Cosa è accaduto in questi ultimi venti minuti? Scopriamolo insieme, dopo il salto!

Rosso è arrivato alla Lega, e ha sconfitto i Superquattro. Convinto di essere diventato il nuovo campione di Pokémon, Rosso scopre, però, che deve prima sconfiggere il campione in carica, che è … Blu!

I due rivali, quindi, si scontrano, e giungono al duello finale con Blastoise e Charizard, le evoluzioni finali dei loro starter. Lo scontro è intenso, ma Charizard riesce a trionfare. Ho apprezzato come venga mostrato il dispiacere di Blu, che, dopo tutta la fatica per diventare campione di Pokémon, è stato sconfitto quasi subito (in effetti, se è arrivato sempre prima di Rosso in ogni luogo, si è impegnato di più del rivale, almeno credo).

Quindi, arriva il professor Oak, che accoglie Rosso nella Sala d’onore, dove viene registrata la sua squadra: Scyther, Persian, Lapras, Dodrio, Jolteon (unico Pokémon rimasto in tre parti su quattro) e Charizard.

Rosso, però, sa che la sua avventura non è ancora finita, perché deve completare il Pokédex. Dopo un viaggio in cui affronta, e cattura, tutti gli altri Pokémon, Rosso torna a Biancavilla. Ho apprezzato come uno dei Pokémon mostrati in questo punto sia stato Pikachu: non può esserci qualcosa legata ai Pokémon che non mostri quello che, forse, è il più famoso di tutti.

La storia sembra essere finita, ma Rosso scopre che Blu ha provato a catturare un Pokémon sconosciuto, rimanendo gravemente ferito. Scavando nei suoi ricordi, Rosso pensa a quando lesse un vecchio diario nella villa Pokémon che parlava di un certo Mewtwo, un Pokémon “artificiale” su cui lavorava il signor Fuji, quello incontrato a Lavandonia (che viene mostrato in un paio di scene anche qui). Contemporaneamente, il professor Oak analizza le pietre che lo stesso signor Fuji diede a Rosso, scoprendo una sorta di legame genetico con Charizard.

Infine, Rosso va a cercare Mewtwo, per catturarlo. Ed è qui che accade il peggio. Ora, non prendetemi per un “purista” che vuole una trasposizione da un videogioco estremamente fedele (ho apprezzato il film di Tekken, che del videogioco ha praticamente solo i personaggi!), ma devo ammettervi che stavo per dare un bel 10 tondo a questo film. Questo, finché il signor Fuji non dice questa frase:

Il potere della Mega Evoluzione!

Incredibile: un’ora e dieci minuti di trasposizione super fedele dei giochi di prima generazione, e come spiegano il fatto che Charizard abbia sconfitto Mewtwo? Col fatto che si MEGA EVOLVE! No, sul serio: non potete cadermi sul più bello, dai!

Ad ogni modo, Rosso cattura anche Mewtwo, e torna a Biancavilla. Qui, ha un lampo di genio: se Mewtwo è stato “generato” da un certo Mew, non vuol dire che esiste un altro Pokémon misterioso? E, infatti, il film si conclude con Mew che vola per Biancavilla (facendo il verso che ha anche nell’anime, probabilmente l’unico Pokémon in tutto il film col verso identico).

Come vi dicevo, questo film si meritava un 10 tondo, ma mi è caduto con la Mega Evoluzione. Certo, sarebbe stata un’altra cosa se l’avessero usata contro Mew, visto che, da quel che so, è possibile solo in determinati eventi Pokémon ottenere Mew, e quindi dovevano pur trovare un modo per giustificare la sua cattura.

Comunque, la quarta parte è finita, e con essa Pokémon: Le Origini. Precedentemente, ho menzionato che avrei recensito lo speciale nel suo insieme in un articolo a parte, ma credo che mi limiterò a farne uno in cui elenco le recensioni dei 4 spezzoni. Appuntamento, quindi, alla prossima, sempre qui, sul blog vuoto!

AGGIORNAMENTO DEL 9 MARZO 2016: Alla fine, l’articolo l’ho fatto, anche se dopo più di due anni. Lo trovate qui, nel caso vi interessasse!

Annunci

Una Risposta to “Pokémon: Le Origini – Recensione della Quarta Parte”

Trackbacks/Pingbacks

  1. Le mie recensioni di Pokémon: Le origini | Il blog vuoto - 31 dicembre 2015

    […] Quarta parte […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: