Archivio | settembre, 2012

Recensione film – Il Cavaliere Oscuro: Il Ritorno (contiene spoiler)

24 Set

Bentornati nel blog vuoto.

Come leggete dal titolo, oggi recensirò il capitolo finale della trilogia di Christopher Nolan su Batman, dal titolo Il Cavaliere Oscuro: Il Ritorno.

Prima di parlare, però, premetto una cosa: questo film l’ho atteso per 3 anni, ossia da quando neanche aveva un titolo né si sapeva quali sarebbero stati i nemici di Batman nel film. Dunque, quando parlerò dei punti che, per me, sono stati negativi, sappiate che è dovuto al fatto che ho comunque atteso questo film per 36 mesi.

AVVISO: QUESTA RECENSIONE CONTIENE SPOILER SUL FILM. SE NON L’HAI VISTO, NON PROSEGUIRE NELLA LETTURA. SE PERO’, NON SEI INTERESSATO A VEDERE IL FILM, VA PURE AVANTI.

Continua a leggere

Oltre Tema: i videogiochi calcistici sempre più realistici. Quanto avanti si andrà coi videogames?

23 Set

Bentornati nel blog vuoto.

Oggi vi propongo un altro Oltre Tema. Stavolta, infatti, tratterò di videogiochi calcistici. Una cosa che mi ha colpito è stato scoprire che i futuri PES e FIFA diventeranno sempre più reali e connessi col Mondo reale. Ma procediamo con ordine:

Tutti conoscono i videogiochi calcistici, in particolare Pro Evolution Soccer e FIFA, e forse tutti ci hanno giocato almeno una volta.

I più appassionati, però, spesso modificano squadre, giocatori e impostazioni per aggiornarlo (se ad esempio un giocatore ha cambiato squadra a Gennaio, c’è chi lo sposta nella sua nuova squadra). Questo per rendere il gioco più simile alla vita reale.

Tutto ciò, però, finirà presto, viste le innovazioni dei prossimi FIFA e PES. I due giochi, infatti, che ormai ogni anno si aggiornano soltanto con briciole, hanno intenzione di evolversi e a diventare più reali. Come?

Continua a leggere

Un nuovo Batman al cinema: ecco quali sarebbero le piste da seguire

22 Set

Bentornati nel blog vuoto.  Dopo la trilogia di Nolan la DC è intenzionata a dare il via al suo Universo Cinematografico, ragion per cui una nuova versione di Batman sarà necessaria.

Un reboot, però, non è sempre facile da fare, specialmente per un personaggio che ha subito un reboot recentemente (la trilogia del Cavaliere Oscuro è letteralmente appena conclusa!). Ci sono, però, alcune piste da seguire per rendere questo nuovo reboot accattivante.

Continua a leggere

Oltre Tema: L’alluvione di Lipari e la ricerca dell’audience

16 Set

Bentornati nel blog vuoto.

In questo articolo, volevo parlarvi dell’alluvione di Lipari, una delle Isole Eolie. Più che dell’alluvione stessa, volevo parlarvi di una cosa che mi ha lasciato perplesso: la pessima copertura dei mass media. Se ho saputo dell’alluvione, infatti, non è stato grazie al TG o leggendolo su un giornale: è stato un altro blogger a scriverne, rendendo la notizia nota ai più.

Continua a leggere

Oltre Tema: 50 anni della Salerno-Reggio Calabria

16 Set

Bentornati nel blog vuoto.

Con questo articolo aprirò una nuova categoria, “Oltre Tema”. In essa, tratterò di argomenti che vanno al di fuori del cinema, dei fumetti o delle serie TV. Quello di cui volevo parlare oggi è un anniversario: sono, infatti, 50 anni che si lavora alla Salerno-Reggio Calabria.

La Grande Muraglia Cinese venne costruita in 10 anni*. Le piramidi di Cheope, Chefren e Micerino vennero messe su in 20 anni. L’autostrada Salerno-Reggio Calabria deve ancora essere conclusa dopo 50 anni di lavori. Qual è la differenza tra le prime due costruzioni e l’A3, oltre che la Grande Muraglia e le piramidi sono due tra i più grandi monumenti della storia dell’umanità? Semplice: vennero costruiti nell’antichità, senza i mezzi tecnologici di cui si dispone adesso. Questo è uno dei motivi per cui si è manifestato quest’oggi contro il proseguire ininterrotto dei lavori per l’autostrada che doveva collegare tutto il lato tirrenico del Mezzogiorno.

Cominciati nel 1962, i lavori di costruzione non sono mai stati conclusi. C’è chi dice che è una volontà dei governi, che vogliono lasciare il sud nello stato di degrado in cui si trova, e c’è chi dice che la colpa sia delle infiltrazioni della ‘ndrangheta, che ha solo da guadagnare nel proseguire dei lavori.

A San Giorgio a Cremano, in provincia di Napoli, si è manifestato bloccando il casello. Per celebrare il mezzo secolo della A3, è stata preparata una torta, con su scritto AUTOSTRADA SALERNO-REGGIO CALABRIA: 50 ANNI DI VERGOGNA. Chissà per quanto ancora chi dovrà scendere fino allo stretto di Messina dovrà sostenere questo supplizio, ma la speranza è che non si debba aspettare altri 50 anni: già adesso questo è uno di quei primati di cui l’Italia non può vantarsi, figuriamoci se nel 2062 parleranno ancora di quando finirà quest’autostrada.

Non so se a voi è mai capitato di percorrerla. Per quanto riguarda me, abitando a Napoli ed essendo cresciuto in Calabria, l’A3 è l’autostrada che più conosco, e già mi sembrava strano che ci fossero ancora deviazioni e lavori come quando ero bambino. Figuriamoci quando ho scoperto che l’A3 è in costruzione da più di 30 anni prima che io nascessi! Che ne pensate di tutto ciò?

Nel frattempo, rientro In Tema, e vi saluto a un altro appuntamento, sempre qui, sul blog vuoto.

*Aggiornamento del primo Giugno 2014: ci tengo a precisare che quest’informazione sulla Grande Muraglia campeggiava nella protesta. In realtà, non è che tutta la Muraglia come la vediamo è il frutto di “appena” 10 anni di costruzioni, perché quasi tutte le dinastie cinesi hanno aggiunto qualcosa. Va specificato, però, che numerose opere d’arte cinesi, come l’Esercito di Terracotta e la Città Proibita, sono state realizzate in molto meno di 50 anni.

The Vampire Diaries – le mie scene preferite delle prime tre stagioni

16 Set

Bentornati nel blog vuoto.

In questo articolo, tratto ancora una volta di The Vampire Diaries. Il motivo è che, dalla mia recensione della serie in generale e da quella che ho pubblicato ieri sembra che TVD mi piaccia pochissimo, o che non mi piaccia affatto. Non è vero: ci sono scene, personaggi e anche puntate che mi piacciono, e anche parecchio. Ho deciso, quindi, di elencare le mie scene preferite di questa serie (non seguo alcun ordine, quindi non badate a come le ho scritte).

AVVISO: LEGGETE DA QUI IN POI SOLO SE SEGUITE LA SERIE E SIETE ARRIVATI ALMENO ALLA FINE DELLA TERZA STAGIONE.

1) La trasformazione di Vicki: Una scena della prima stagione in cui Damon Salvatore porta a casa sua Vicki Donovan, una ragazza che aveva già aggredito qualche puntata prima, le fa bere del sangue (che a lei, essendo una fattona, piace e fa quasi sballare) e inizia a danzare con lei (con una dose di sexy che accontenta sia i maschi che le femmine). Di colpo, però, Damon spezza il collo a Vicki, di fatto trasformandola in vampira. Questa scena mi piace perché ha mostrato che essere un vampiro vuol dire anche annoiarsi e che, per noia, si fa di tutto, compreso uccidere.

2) Ciao John, addio John: Si tratta dell’ultima scena della prima stagione, per cui dovrebbe essere il colpo di scena finale che dirige verso la seconda. Prima di questa scena, Damon bacia Elena e se ne va. Quindi, Elena va dallo zio (in realtà padre) John, ma rivela di essere Katherine, la donna amata dai fratelli Salvatore quando erano umani. Mi piace per un doppio motivo: primo, hanno giocato bene con la somiglianza impressionante tra Elena e Katherine, e, secondo, hanno saputo tirare un bel colpo basso a chi vorrebbe Elena con Damon.

3) L’uccisione di Caroline: Io trovo Caroline Forbes il personaggio meglio caratterizzato della serie, dato che è sia un comic relief che un’ottima spalla per i personaggi secondari (soprattutto per Elena, di cui è la migliore amica). Trovo, però, che il vero potenziale del personaggio di Caroline sia stato liberato quando è stata uccisa, diventando vampira, rendendola di fatto la versione per TVD di Harmony (personaggio di Buffy che passa da sciacquetta viziata a vampira aiutante dei protagonisti).

4) La sfuriata di Stefan a Elena: a me questa scena piace perché sembra una sorta di messaggio, per incitare a godersi la vita finché la si ha. Dopo che per tutta la seconda stagione Elena dice di voler morire piuttosto che vedere le persone a cui tiene soffrire, Stefan non ne può più, e inizia a sgridarla (a me piace quando le dice io ho 145 anni, tu hai appena iniziato!).

5) Il sacrificio: La penultima puntata della seconda stagione mostra il sacrificio che Klaus deve compiere per diventare un ibrido. Klaus è il villain principale nella saga letteraria, ma è entrato nell’universo della serie da poche puntate, sebbene la sua minaccia si percepisse da tutta la stagione. Quando, finalmente, il sacrificio si compie, uno si aspetta qualche colpo di scena che lo impedisca. Invece, procede tutto secondo i piani. Mi piace questa scena proprio per questo: i protagonisti passano tutta una stagione a cercare di evitare qualcosa che accade comunque.

6) L’entrata in scena di Elijah: Elijah è il fratello di Klaus, ma appare nella serie una decina di puntate prima di lui e in questo lasso di tempo è lui il cattivone di turno. La scena migliore, però, è la prima in cui appare. Due vampiri, Rose e Trevor, in fuga da lui da 500 anni, gli consegnano Elena, nella speranza che li perdoni. Ma Elijah, essendo stato il loro un comportamento sleale, decide di punirli, decapitando Trevor. Certo, altre scene di Elijah sono belle, ma questa sua prima apparizione è la migliore, secondo me.

Dopo queste sei scene messe senza ordine preciso, passo a inserire le mie quattro scene preferite, partendo dalla quarta fino alla prima.

7) L’addio di Matt a Vicki: Quando Matt, l’ultimo dei protagonisti a scoprire della natura soprannaturale degli eventi di Mystic Falls, viene a sapere che un’esperienza di pre-morte può fargli vedere Vicki, la sorella minore morta da un anno, decide di affogare nella piscina della scuola. Viene, però, salvato da Bonnie, anche se il tentativo è stato sufficiente per vedere Vicki, e salutarla un’ultima volta.

8) La morte di Elena: Un bravo nemico compie la sua missione col minor numero di mosse possibili. Rebekah, la sorella di Klaus, riesce a estremizzare questa regola, riuscendo a compiere ciò che non è riuscito al fratello semplicemente stando ferma sulla strada. Questo, infatti, porta l’auto in cui ci sono Matt e Elena a cadere dal ponte, causando la morte di Elena mentre Matt è salvato da Stefan. Mi piace molto questa scena proprio perché hanno saputo sorprendere lo spettatore facendo morire Elena senza alcun evento eclatante.

9) Il rapimento di Caroline: In questa scena si vede tutta la bravura del regista. Grazie ai promo della puntata in questione, infatti, lo spettatore sa già che Caroline verrà rapita. Ciò nonostante, la scena del rapimento è ugualmente da pelle d’oca. Motivo? Semplice: rapiscono Caroline sparandole in testa! Il montaggio rende la scena dello sparo dinamica e sorprendente, lasciando lo spettatore a bocca aperta.

10) La morte di Rose: La scena migliore di tutta la serie, però, è secondo me la morte di Rose. Prima di parlare della suddetta scena, però, devo fare una premessa: sin da quando erano umani, Stefan e Damon erano visti come il fratello buono e preferito da tutti (Stefan) e quello odiato e non voluto da nessuno (Damon). Rose, però, sembra essere la prima ad aver apprezzato Damon. Quando, quindi, a causa del morso di un lupo mannaro, Rose impazzisce, e l’unica soluzione è che venga uccisa, Damon decide di farlo mentre Rose sogna (bello anche il sogno, in cui Rose parla con Damon), impalandola tra le lacrime. Io penso che questa scena segni il passaggio del testimone da Stefan a Damon come protagonista, dato che da qui in avanti è Damon ad essere più caratterizzato. Questo, però, è comunque il mio punto di vista.

Queste, quindi, sono le mie scene preferite di The Vampire Diaries. Quali sono invece, le vostre? Fatemelo sapere in un commento. Noi, intanto, ci rivediamo a un prossimo articolo, sempre qui, sul blog vuoto!

Recensione The Vampire Diaries – Stagione 4: introduzione (seconda parte)

15 Set

Bentornati nel blog vuoto.

Eccoci alla seconda parte dell’introduzione alla quarta stagione di The Vampire Diaries.

Qui parlerò dei promo usciti la scorsa estate per introdurre la quarta stagione. Parto col primo, pubblicato lo scorso Luglio al San Diego Comic Con 2012.

Questo sembra più il promo per un’ultima stagione, dato che mostra una carrellata di alcuni dei principali momenti di The Vampire Diaries, come l’uccisione di Rose (per me la scena migliore di tutta la serie) o la Damon Dance, soffermandosi in particolare sulla scena della seconda stagione in cui Elena dice a Stefan che non vuole essere una vampira. Quindi, dopo queste scene, finalmente ne vediamo una nuova… ovvero Damon che se la prende con Stefan per aver lasciato morire Elena.

Non ho capito: Devi introdurmi una nuova stagione che vedrà la protagonista diventare ciò che non avrebbe mai dovuto essere e il massimo che mi mostri è Damon che dice a Stefan ora il Mondo avrà un quarterback in più? Va bene che il promo è stato pubblicato a Luglio, e quindi la 4×01 forse non era ancora stata girata del tutto, ma non potevano girare una piccola scena di cinque secondi in cui magari si vedeva, che ne so, Tyler impossessato da Klaus, Jeremy che si prepara a vendicare Elena o la stessa Gilbert con gli occhi da vampira?

Dopo questo primo promo abbastanza deludente, però, ecco quello ufficiale, che dovrebbe in teoria mostrare più scene della nuova stagione.

La prima scena nuova mostra ancora una volta l’intelligenza di Elena: dopo essere annegata, infatti, cosa chiede a Stefan e Damon? “sono morta”?

Elena, una che fa morire tutti quelli legati a lei manco fosse la nipote della Signora in Giallo dovrebbe saperlo quando si muore. Soprattutto se è la seconda volta che annega!

Quindi, si passa a Bonnie e Jeremy. Bonnie dovrà fare un incantesimo e indovinate un po’? Rischia la vita nel farlo! Che originalità ragazzi: è soltanto la ventordicesima volta che Bonnie rischia la vita per fare un incantesimo. Sembra che debba fare solo questo!

Nel mezzo di una serie di immagini, però, quella che mi ha colpito di più è l’unica in cui appare Tyler. In cui lui e Caroline si tolgono la maglia. Sul serio? Tyler è impossessato dall’antagonista della serie e tutto quello che mi fai vedere è lui che si fa Caroline? Almeno, però, la biondina salva il promo, con quella scena molto da Inception in cui lei è in auto e sembra che stia cadendo in acqua.

Solo per la suddetta scena di Caroline, secondo me, vale la pena vedere la 4×01. Tutte le altre dimostrano come gli sceneggiatori di TVD abbiano già finito le idee, appigliandosi a scene trite e ritrite. Si spera, però, che la stagione diventi del livello della seconda, se non della prima, l’unica fatta come si deve.

Chissà se la stagione si rivelerà migliore di quanto mostra il promo.

Spero che questa recensione vi sia piaciuta. Noi ci vediamo a un prossimo articolo, sempre qui, sul blog vuoto!