Godetevi pure lo scontro tra veri robot giganti

18 Ott

Ieri notte, dei veri mecha si sono scontrati in un duello incredibilmente epico, ed ora me lo sto godendo. Intanto, però, guardatelo anche voi, che ne vale la pena!

Annunci

Champions League 2017-2018: i risultati di ieri sera

18 Ott

Bentornati nel blog vuoto. La Champions League è tornata, e quattro gironi hanno chiuso la loro andata. Vediamo insieme la situazione!

Continua a leggere

Russia 2018: “Vendicare il biscotto”? Ma lo hanno già fatto

18 Ott

Bentornati nel blog vuoto. La reazione più gettonata dei tifosi italiani al sorteggio è stata “Italia-Svezia? Ottimo, dobbiamo vendicare il biscotto”, in riferimento a quando, nel 2004, Svezia e Danimarca pareggiarono per 2-2, risultato che eliminò l’Italia ai gironi.

Io, però, mi chiedo: perché? Insomma, l’Italia si è già vendicata, e non è che lo ha fatto chissà quanto tempo fa: non ricordate gli scorsi Europei?

Risultati immagini per italia-svezia Eder

Italia-Svezia, seconda partita del girone, gol quasi a tempo scaduto di Eder che permette agli azzurri di qualificarsi con una giornata di anticipo. Quella vittoria eliminerà la Svezia, e Ibrahimovic dirà poi addio alla nazionale.

Okay, capisco che quel gol ha poi mandato l’Italia nella parte degli ottavi in cui c’erano Inghilterra, Francia, Germania e Spagna, e per questo Eder è diventato l’unico calciatore criticato e sfottuto dai tifosi per aver segnato un gol decisivo all’ultimo, ma la vendetta del biscotto è già arrivata.

Quello che potrebbe accadere a Novembre, invece, sarebbe far continuare la striscia negativa svedese, che non si qualifica ai Mondiali dal 2006. Ibrahimovic, infatti, ha disputato solo due Coppe del Mondo (2002 e 2006). Insomma, gli azzurri potrebbero rendere la partecipazione alla fase finale una maledizione per la Svezia. Sarà così?

Alla prossima, sempre qui, sul blog vuoto!

Russia 2018: Buffon potrebbe diventare il giocatore con più presenze in nazionale di sempre?

17 Ott

Bentornati nel blog vuoto. Con 184 partite in 17 anni (1995-2012), l’egiziano Ahmed Hassan è il giocatore con più presenze nella propria nazionale di tutti i tempi. A seguire, c’è il messicano Claudio Suárez, che ha disputato 177 partite in 14 anni (1992-2006).

Il terzo, invece, è Gianluigi Buffon, con 173 presenze in vent’anni (1997-2017), che è l’unico ancora in attività.

Se Buffon disputasse entrambe le gare dei play-off, arriverebbe a 175, cosa che gli permetterebbe di puntare al record di Hassan.

Mettiamo che l’Italia passi: con la certezza dei Mondiali, Buffon continua a giocare. Così, a Febbraio, c’è il nuovo progetto di torneo amichevole europeo, con due o tre partite che lo porterebbero a 178. Aggiungendo un’amichevole in Primavera, se ci fossero eventuali partite di riscaldamento (ma occhio, che un’amichevole prima della competizione gli fece saltare gli Europei del 2000), Buffon potrebbe arrivare in Russia a quota 181, per cui basterebbe che l’Italia passi il girone per garantirgli il record.

Ad ogni modo, staremo a vedere.

Alla prossima, sempre qui, sul blog vuoto!

Russia 2018: Buffon si gioca un record ai play-off

17 Ott

Bentornati nel blog vuoto. Il record di Mondiali disputati da un giocatore è di 5. Antonio Carbajal ha difeso la porta del Messico tra il 1950 ed il 1966, mentre Lothar Matthäus ha raggiunto due finali (1982, 1986) prima di vincere la terza (1990) e disputare poi altre due edizioni con la Germania.

Gianluigi Buffon era nella rosa della nazionale italiana presente in Francia 1998, ma non ha mai giocato neanche un minuto, a differenza delle edizioni successive (2002, 2006, 2010 e 2014) in cui ha difeso la porta azzurra.

Tuttavia, in molti lo considerano come il terzo giocatore ad aver disputato 5 Mondiali per il suo essere in squadra. Dopotutto, nessuno ritiene che Ronaldo abbia vinto solo un Mondiale semplicemente perché non è mai sceso in campo nel 1994.

Per questo, Buffon potrebbe disputare il suo sesto Mondiale, record difficilmente raggiungibile (perché equivarrebbe a giocare in nazionale per vent’anni, praticamente l’intera carriera!). Ed è per questo che proverà a guidare gli azzurri ai play-off contro la Svezia, per poter ottenere un incredibile record.

Tra l’altro, in teoria, potrebbe anche raggiungerne un altro.

Alla prossima, sempre qui, sul blog vuoto!

Russia 2018: ecco i play-off europei!

17 Ott

Bentornati nel blog vuoto. Quali saranno le ultime 4 europee che disputeranno i Mondiali di Russia 2018? Come sono state sorteggiate le otto rimaste in gara?

Irlanda del Nord – Svizzera

Gli elvetici sono stati a un passo dai Mondiali tutto il tempo, ed ora rischiano di non esserci. Il loro avversario è l’Irlanda del Nord, che si è dovuta accontentare del secondo posto alle spalle della Germania.

Croazia – Grecia

Queste due squadre hanno staccato il biglietto per lo spareggio all’ultima giornata, ed ora si preparano a giocarsi l’accesso.

Danimarca – Irlanda

L’Irlanda ha spodestato il Galles di Bale e Ramsey, ed ora ha di fronte l’ostica Irlanda.

Italia – Svezia

Nel 2004, la Svezia eliminò l’Italia con il “biscotto” contro la Danimarca, nel 2016 gli azzurri si vendicarono. Forse, questa potrebbe essere la bella, uno scontro che le due non dimenticheranno facilmente.

Tre settimane e scopriremo chi va in Russia e chi no.

Alla prossima, sempre qui, sul blog vuoto!

Serie A 2017-2018: Verona-Benevento 1-0

17 Ott

Bentornati nel blog vuoto. Un gol di Romulo permette al Verona di vincere lo scontro tra le ultime due in classifica, facendo salire l’Hellas a quota 6 punti, gli stessi di Cagliari, Crotone e Udinese.

Per la prima volta, il Benevento si ritrova con più di 3 punti di distacco dalla penultima. Anzi, dalle penultime: Genoa, Sassuolo e SPAL hanno 5 punti.

Insomma, forse la sola cosa che tiene in piedi il Benevento è proprio la concezione che siamo ad Ottobre, per cui ovviamente non tutto è finito, anche se 8 sconfitte e 2 gol segnati spaventano non poco.

Alla prossima, sempre qui, sul blog vuoto!